Tu sei qui

Alternanza scuola lavoro immagine

 

L’Alternanza Scuola–Lavoro è un modello di apprendimento che permette ai ragazzi della scuola secondaria superiore di svolgere il proprio percorso di istruzione realizzando una parte della formazione presso un'Impresa o un Ente del territorio.

Si tratta di una nuova visione della formazione, che nasce dal superamento della separazione tra momento formativo e applicativo e si basa sull’idea che l’educazione formale, l’educazione informale e l’esperienza di lavoro possano combinarsi in un unico progetto formativo.

 

La legge 107/2015 (Buona Scuola) ha reso obbligatorio il progetto prevedendo a partire dalle classi terze per l’a. s. 2015-16 lo svolgimento di percorsi di almeno 400 ore nel triennio.

 

Il progetto ha come finalità:

  • costruire un sistema stabile di rapporti fra la scuola e il mondo del lavoro;
  • creare modalità didattiche innovative che – attraverso esperienze in specifiche realtà di lavoro - consentano di conseguire obiettivi formativi tradizionalmente considerati di competenza del mondo dell’istruzione;
  • identificare unità formative e le relative competenze acquisibili attraverso esperienze di lavoro;
  • rendere più percepibile il lavoro ai giovani e proporre una “cultura del lavoro”;
  • facilitare le scelte di orientamento dei giovani;
  • sensibilizzare i docenti alla didattica orientativa e alla formazione professionale.

 

La scuola stipula una apposita “Convenzione” per lo svolgimento del “tirocinio formativo e di orientamento”.

Al termine del triennio la scuola rilascia agli alunni una attestazione relativa alla certificazione delle competenze raggiunte.

 

I NUMERI DELL’ALTERNANZA AL CASALE

 

Nell’anno scolastico in corso i percorsi di alternanza scuola-lavoro vedranno impegnati più di 250  studenti grazie alle partnership con più di 150 tra Enti, Fondazioni, Aziende, Studi professionali del territorio.